Art Spettacoli

Naomi Watts, la “Lady D”

NaomiwattsUn’attrice di cui sentiremo parlare, nelle prossime settimane, è Naomi Watts perché ha interpretato il ruolo di una donna divenuta immortale a causa della sua fine violenta e circondata dal mistero: Lady Diana.

Naomi Ellen Watts nasce a Shoreham, in Inghilterra da una coppia di genitori, che potremmo definire, artisti: la mamma è un’antiquaria ed una designer mentre il padre, Peter, è un manager e tecnico del suono che ha lavorato anche con i Pink Floyd.

La carriera di Naomi Watts inizia a 18 anni con la partecipazione a “For Love Alone” (datato 1986) ed il passo successivo vede la nostra attrice intraprendere la carriera di modella. Ben presto però, Naomi si accorge che lavorare davanti alla macchina fotografica non è la sua strada ma rimane nell’ambiente divenendo una redattrice per le riviste del settore senza dimenticare i suoi studi di recitazione.

La partecipazione a “Flirting” le consente di conoscere due future dive di Hollywood: Thandie Newton e Nicole Kidman di cui diviene amica intima. L’ingresso ad Hollywood coincide con la partecipazione a “Matinee” film di Joe Dante che vuole essere un omaggio ai film di serie B degli anni cinquanta per poi interpretare Jet Girl in “Tank Girl”, versione cinematografica di un fumetto femminista ed underground.

La svolta nella carriera cinematografica di Naomi Watts avviene grazie a “Mulholland Drive” – datato 2001 – di David Lynch grazie al quale, sebbene il film non sia un successo commerciale, riceve diversi premi e riconoscimenti per la sua interpretazione.

Il successo commerciale arride alla nostra attrice con la partecipazione a “The ring”, remake americano di un horror giapponese che vede Naomi Watts interpretare il ruolo di Rachel, giornalista che indaga sui misteri di una videocassetta maledetta.

Nel 2004 Naomi Watts fa parte del cast di “21 grammi”, accanto a Benicio del Toro e Sean Penn, e grazie alla sua interpretazione ottiene una nomination agli Oscar come miglior attrice ed il premio IOMA – premio cinematografico italiano – come miglior attrice protagonista.

L’anno successivo la nostra attice interpreta Ann Darrow nel film “King Kong”, di Peter Jackson, remake del celebre film degli anni 30 e grazie al quale vince il Saturn Award come miglior attrice protagonista.

Fra gli ultimi film di Naomi degni di nota va menzionato, senza ombra di dubbio, “Il velo dipinto” e “La promessa dell’assassino” diretto da David Cronenberg. L’anno scorso l’attrice australiana viene scelta da Oliver Hirshbiegel per interpretare il ruolo di Lady Diana nell’omonimo film previsto in uscita per settembre e che racconterà gli ultimi due anni di vita della principessa.

In questo 2013 Naomi Watts ha ricevuto una candidatura ai Premi Oscar 2013 ed una al Golden Globe come miglior attrice protagonista per l’interpretazione di Maria in “The impossibile” di Juan Antonio Bavona.

Scrivi un commento